Il Perché e il Come di Design Emozionale

Nov 25, 2019 · 7 min a leggere

ho paura dell’acqua.

È una paura irrazionale profondamente radicata nella mia mente che faccio fatica anche a fare un tuffo in piscina (dimentica di farlo in un lago o in un mare).

Ma è successo qualcosa che mi ha aiutato a superare la mia vulnerabilità. Ok, solo un po’.

Stavo leggendo un libro a Zuma Beach a Los Angeles. Proprio in quel momento, un ragazzo si avvicinò a me e mi chiese perché sto leggendo quando è la temperatura perfetta per una nuotata. Gli ho detto che non conosco il nuoto e ho paura dell’acqua.

Fu colto alla sprovvista.

Mi ha buttato un po ‘” perché un umano adulto ha paura di entrare in acqua innocua, duh!”guarda e mi sorrise dicendo che suo padre può aiutare.

Non volevo che mi giudicasse per non aver provato, quindi ho accettato di accettare il suo aiuto. Per farla breve, suo padre mi ha offerto le pinne delle mani e delle gambe e mi ha insegnato a nuotare senza andare fuori di testa.

Sorprendentemente, ho galleggiato bene (e non sono morto). Come? A causa dell’incredibile attrezzatura da nuoto.

Sono tornato a casa, speranzoso di superare finalmente la mia paura dell’acqua. Così, ho ordinato le pinne per nuotare per me stesso. Purtroppo, quando l’ho usato, sono rimasto completamente deluso. Non mi andava bene e continuava a scivolare sott’acqua. Ho cercato di ricordare il nome del marchio dell’ingranaggio che quello straniero a Los Angeles aveva, ma non ha avuto successo. Di conseguenza, ora sono tornato alla mia miserabile vita dove ho paura dell’acqua.

Questo è il potere del Design, voi tutti!

Hai mai sperimentato qualcosa di simile? Quando il design fisico di un oggetto ti ha fatto innamorare di esso? Qualcosa che ti ha reso gioioso e confortevole quando l’hai usato? Sono sicuro che devi averlo fatto.

Che ne dici di sperimentare la stessa cosa nel design digitale? Avete mai usato qualsiasi mobile / web app che ti ha reso felice dopo aver compiuto i vostri compiti senza incontrare alcun singhiozzo? Era ‘emozione’ una parte della vostra esperienza utente?

Il primo requisito per un’esperienza utente esemplare è soddisfare le esigenze esatte del cliente, senza problemi o problemi. Poi viene la semplicità e l’eleganza che producono prodotti che sono una gioia da possedere, una gioia da usare.

– la definizione di User Experience di Don Norman e Jakob Nielsen

Ma la maggior parte dei designer non presta molta attenzione alla seconda parte della definizione, ovvero realizzare prodotti che siano una gioia da possedere, una gioia da usare.

È qui che entra in scena il design emozionale.

La parola esperienza nell’esperienza utente implica le emozioni che gli utenti attraversano quando utilizzano un prodotto. A seconda di molti fattori, possono essere felici, soddisfatti, frustrati, felicissimi o delusi dall’esperienza. L’utente può anche sentire due o più emozioni durante l’utilizzo di un app.

Per esempio – si consideri che si utilizza un lettore di notizie app. Nell’app, leggi una notizia su come i designer possono aiutare ad affrontare il cambiamento climatico. Ti ispira e ti rende felice del potenziale impatto che puoi fare. Ma, d’altra parte, ti senti frustrato perché non c’è modo di condividerlo con i tuoi amici.

Qualsiasi sentimento – buono o cattivo– è un’emozione. E ovviamente, un prodotto / app digitale diventa preferito della gente quando gli utenti si sentono gioia nel usarlo. Pertanto, è logico che i progettisti debbano tenere a mente questo aspetto durante la progettazione delle interfacce.

Che cos’è il design emozionale?

Come selezioni i vestiti che indossi? I criteri sono una buona misura o attualmente di tendenza? Immagino entrambe le cose.

Come si fa a scegliere di acquistare un auto? Dall’efficienza o dall’aspetto del motore? Di nuovo, entrambi!

È la natura umana di base essere attratti dalle cose belle. Tutti noi preferiamo bello e funzionale sopra solo funzionale.

Pertanto, il Design emozionale consiste nel creare connessioni esteticamente piacevoli e funzionali tra gli utenti e il prodotto, in modo che amino usare il prodotto e tornino ad usarlo ancora e ancora.

Significa che l’inclusione del design emozionale è la ragione per cui un prodotto ha più successo di un altro (nello stesso dominio)?

Sì. Assolutamente.

Ma solo quando non si scende a compromessi con l’esperienza complessiva del prodotto e l’usabilità. Il prodotto deve fornire valore ai suoi utenti finali. Deve essere funzionale, affidabile e utilizzabile. Una volta che avete raggiunto che, solo allora si deve pensare di aggiungere la ciliegina sulla torta– progettazione per il viaggio emotivo dell’utente.

È quasi come la gerarchia dei bisogni di Maslow– dove gli aspetti funzionali hanno la precedenza. Ma per cercare l’adempimento, bisogna considerare anche l’aspetto emotivo.

Come progettare interfacce emotive?

In Emotional Design: Why we love (or hate) everyday things, Don Norman ha parlato dei tre aspetti, o livelli, del sistema emotivo: i livelli viscerali, comportamentali e riflettenti. I tre livelli sono interconnessi tra loro e contribuiscono a creare un’esperienza emotiva complessiva che gli esseri umani si sentono. Consiglio vivamente di leggere questo libro.

Fonte

Qui ci sono alcuni modi in cui è possibile implementare il design emozionale-

Per indurre emozioni viscerali

Viscerali emozioni sono quelle che ti fanno sentire “Amore a prima vista”.

Quando qualcosa è viscerale, lo senti nelle tue viscere, piuttosto che nella tua mente. Potrebbe essere irrazionale (o addirittura sbagliato!), ma ti aiuta a formare un rapido primo legame emotivo con il prodotto che stai usando.

Per indurre reazioni viscerali, è necessario prestare attenzione a come l’app appare agli utenti nei primi minuti di interazione. Se si tratta di un luogo fresco, divertente, e attraente, gli utenti saranno agganciati.

Un modo per implementarlo è progettare una grande esperienza di onboarding. Quando gli utenti stanno esplorando l’applicazione per la prima volta, deliziarli con animazioni e copywriting coinvolgente, che alla fine li aiuta a realizzare il loro scopo di utilizzare l’applicazione.

Ecco un esempio di indurre emozioni viscerali nel concetto di on-boarding di Neo Kids.

Progettato da Minh Pham

Per indurre emozioni comportamentali

Le emozioni comportamentali appaiono quando gli utenti trovano piacere nel fare ciò che stanno facendo. Dipende anche dall’usabilità e dall’efficacia dell’uso. Se il prodotto è progettato bene e funziona bene, gli utenti sentiranno un senso di empowerment. Si sentiranno inclini a utilizzare il prodotto ancora e ancora. Tuttavia, se l’esperienza è rotta, indurrà emozioni negative negli utenti.

Vedi l’esempio qui sotto-

Lo screenshot proviene dall’app Duolingo. La mascotte è divertente e amichevole, l’app funziona davvero bene. Inoltre, la lingua è colloquiale e l’esperienza è simile all’apprendimento in classe.

Un altro esempio è come mostrato di seguito. Quale design pensi che induca più emozioni comportamentali negli utenti? In quale versione, gli utenti sono più propensi a fare clic sul video per saperne di più sull’organizzazione?

vs

Per indurre a riflessione emozioni

In riflettente livello, l’uomo senta la forza del pensiero e delle emozioni. È a questo livello che diventiamo consapevoli di ciò che apprezziamo e di ciò che non lo facciamo. Le emozioni riflessive sono emozioni coscienti (a differenza di viscerali e comportamentali) e aiutano gli utenti a capire, interpretare e dare giudizi riflessivi.

Uno degli esempi più comuni di emozioni riflessive è il salvataggio della confezione del marchio di un prodotto anche dopo lo scartamento. Questo dimostra che sei stato davvero investito nella storia del marchio che gli inserzionisti di quel marchio si sono rivolti a te.

Sul lato delle applicazioni web, un grande esempio è come LinkedIn ha cambiato la loro funzione “Mi piace” in una serie di emozioni – Come, Celebrare, Amare, perspicace, Curioso. Questo passaggio aggiuntivo fa sì che l’utente si fermi e pensi a come si è sentito veramente vedendo e leggendo un particolare post.

Tuttavia, una cosa importante da considerare qui è che le emozioni riflessive sono più suscettibili ai cambiamenti. Variano per persone diverse, appartenenti a culture diverse. Essi variano con l’esperienza o il livello di istruzione di un individuo. E, possono anche ignorare gli altri due-viscerale e comportamentale.

Pertanto, è importante mantenere un equilibrio tra tutti e tre i fattori in considerazione. Solo ‘amore a prima vista’ non basterebbe.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.