John Johnkine, 6 ° conte di Mar

John Johnkine, 6 ° conte di Mar, (nato nel febbraio 1675, Alloa, Clackmannanshire, Scozia.- morto maggio 1732, Aquisgrana), nobile scozzese che ha guidato la ribellione giacobita del 1715, un tentativo fallito di ottenere la corona britannica per James Edward, il vecchio pretendente, figlio del deposto monarca Stuart Giacomo II. Perché Mar spostato la sua fedeltà politica di frequente, si guadagnò il soprannome di ” Bobbing John.

Mar ereditò la contea di suo padre nel 1689 e fu segretario di stato per la Scozia e custode del sigillo sotto la regina Anna (regnò 1702-14). Si rivolse a Jacobitism dopo essere stato licenziato dalla carica per l’adesione di re Giorgio I nel 1714. Nell’agosto del 1715 viaggiò segretamente in Scozia e organizzò una rivolta nelle Highlands. Proclamò Giacomo re di Gran Bretagna a Braemar il 6 settembre e promise che Giacomo avrebbe ripristinato la costituzione tradizionale della Scozia. Anche se circa 10.000–12.000 uomini si radunarono alla causa del pretendente, Mar, che aveva assunto il ruolo di comandante in capo di James, fu sconfitto da un esercito più piccolo sotto John Campbell, 2 ° duca di Argyll, a Sheriffmuir, nella contea di Perth, il 13 novembre. Anche se il pretendente arrivò in Scozia il 22 dicembre, la ribellione presto crollò. Nel febbraio 1716 Mar fuggì in Francia e poi a Roma con James Edward, che lo prodigò con titoli, tra cui quello di duca di Mar (non riconosciuto in Gran Bretagna). Nonostante queste notevoli attenzioni, Mar incuriosito contro James, e dal 1725 non era più il benvenuto alla corte di James in esilio.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.